Tag Archive | bottom-up

Yo as a Pronoun: dinamiche dal basso di evoluzione linguistica.

Oltre ad occuparmi di lingua vuole il caso che io mi interessi anche alla queer theory.
Va da se che questo articolo sull’emergere in una scuola di Baltimora di un pronome neutro, yo, invece di he e she, ha attirato la mia attenzione.
Ma la cosa più interessante, nonché motivo per il quale condivido il tutto con voi, è la dinamica con la quale pare questa innovazione linguistica, guarda un po’, è emersa:

What’s also interesting about the kids’ language is that people — mostly academics — have been trying to introduce a gender-neutral singular pronoun into the English language for about 200 years, with very little success. And then a group of kids in Baltimore just make one up and start using it.

Lingua 2.0 vince: 200 anni di tentativi top-down, per quanto le intenzioni fossero lodevoli, non sono riusciti dove invece le esigenze di un piccolo (in more than one way 🙂 ) gruppo di parlanti ha avuto successo, almeno contestuale. Il tempo ci dirà se attecchirà, ma quando le parole germogliano così, c’è da sperare bene: ormai è successo, non è più una questione di se ma di quando.

Per il momento, Bottom-up 1, Top-down 0.

(Daje!)

La Rete Linguistica – Beta Perpetua – Si comincia

Tanto per cominciare, ho trovato (credo) il modo di fare le aggiunte e gli editing del caso alla tesi in maniera incline alla mia idea di revisione tesi. Io volevo proprio la possibilità di saltare da una pagina all’altra, a seconda dell’occasione, dell’idea, del caso, e farci le aggiuntine come avrei fatto con un documento cartaceo. Epperò online, così da condividere il tutto. Detto fatto: ho trovato Pdfescape.La tesi è divisa in due files, per motivi tecnici (la versione gratuita di Pdfescape nn permette di gestire files di più di 100 pagine): eccovi i link:

La Rete Linguistica – Beta Perpetua – Prima Parte

La Rete Linguistica – Beta Perpetua – Seconda Parte

Via via che aggiorno, segnalerò le pagine del pdf con le note. Per cominciare, sulla prima parte:

pag. 38 – Sull’uso comune e come questo modifichi la lingua con apporoccio bottom-up.

Pag. 55 – Sulla motivazione intrinseca.

Per adesso questo, tanto per iniziare. Mano a mano che mi viene l’ispirazione e mi prende il sacro fuoco continuerò ad aggiornare. Il sacro fuoco richiede cervello sgombro (nel senso di libero. Non il pesce.), e ultimamente il periodo è piuttosto pieno…pure con le interviste cominciamo mo’… 😉